Annullamento avvisi di accertamento per omesso o parziale versamento dell'IMU Agricola 2015

La travagliata vicenda sull’IMU agricola si arricchisce di ulteriori novità. A partire dal mese di Gennaio 2021 sono stati, infatti, notificati ai contribuenti gli avvisi di accertamento per omesso o parziale versamento dell’imposta.

Come modificata dal D.L. n. 4/2015 per il biennio 2014 — 2015, la riforma in materia di IMU sui terreni agricoli ha introdotto un regime di esenzione notevolmente peggiorativo rispetto al precedente sistema normativo, limitando il riconoscimento del diritto alla detassazione ai soli comuni classificati come montani (ai sensi della relativa tabella ISTAT) ovvero parzialmente montani al ricorrere di taluni particolari requisiti (e, pertanto, finendo per gravare su tutti i proprietari di fondi agricoli in precedenza esonerati dal versamento dell’imposta).

Le numerose polemiche suscitate hanno indotto il legislatore a rivedere il quadro regolatorio nella prospettiva di un ritorno al precedente sistema, già a partire dalla legge di bilancio 2016.

E tuttavia, non così anche per il biennio 2014 — 2015 per il quale segue l’elaborazione degli avvisi di accertamento da parte dei comuni interessati, con tanto di voci a computo di interessi e sanzioni.

Alla luce della complessità della vicenda, appare senz'altro legittimo chiedersi se può invocarsi il diritto all'esenzione dall'imposta in esame e, quindi, evitare di versare quanto richiesto dall'ente dell'imposizione.

Sul tema deve registrarsi l’intervento della giurisprudenza di merito che, con recenti pronunce, ha riconosciuto il diritto alle esenzioni per l’anno d’imposta 2014, prevedendo altresì un diritto di restituzione per quanti avessero, nel frattempo, versato l’importo liquidato dall’ente.

Allo stesso modo, appaiono fondati i dubbi di legittimità in riferimento agli avvisi per l’anno 2015 e che potrebbero, quindi, condurre ad un loro annullamento già da parte degli enti locali ovvero in sede di giurisdizione tributaria.

CoSiCert, già presente sui territori e consapevole di quanto sia gravoso l'ulteriore versamento di un'imposta estremamente discussa e che finisce per colpire un settore già in crisi come quello dell'agricoltura, segue con estrema attenzione la vicenda e, in coordinamento con un team di legali, offre consulenze gratuite in materia di IMU agricola finalizzate a valutare ogni possibilità per il contribuente ad ottenere l'annullamento degli avvisi di omesso o parziale versamento d'imposta.


71 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Senzanome.png